SERGIO CASTELLITTO

Sergio Castellitto è un’attore, regista e sceneggiatore italiano, nato a Roma il 18 agosto 1953. Da giovane si iscrive all’Accademia nazionale d’arte drammatica senza terminarla, ma ben presto debutta in teatro con “Candelaio”. Ma nel 1981 lo vediamo per la prima volta al cinema con i film “Tre Fratelli” e “Carcerato”. Durante la sua carriera ha lavorato con importanti registi, sia italiani che stranieri, come ad esempio Margarethe von Trotta, Ricky Tognazzi, Carlo Vanzina, Carlo Verdone, Francesca Archibugi, Giovanni Veronesi e Gabriele Muccino. Nella sua carriera Sergio ha recitato in un numero smisurato di pellicole, ma entra nel mondo della televisione nel 1982 con “Le singolari avventure di Francesco Maria”; ma tra le serie tv più conosciute e più recenti ricordiamo “In Treatment”, “Rocco Chinnici- E’ così lieve il tuo bacio sulla fronte” e “Aldo Moro- Il professore”. Inoltre non dimentichiamo che Castellitto lavora anche regista di lungomentraggi e pubblicità e tra le varie opere non possiamo non citare “Fortunata” del 2017.

RICONOSCIMENTI

Nel 1990 vince un David di Donatello e un Ciak d’Oro come Miglior attore non protagonista per “Tre colonne in cronaca”.

Nel 1993 riceve un David di Donatello, un Ciack d’Oro e un Globo d’Oro come Miglior attore protagonista per “Il grande cocomero”.

Nel 1996 li viene assegnato un Ciack d’Oro come Miglior attore protagonista per “L’uomo delle stelle”.

Nel 2002 vince un Globo d’Oro, un Nastro d’Argento e un Ciack d’Oro come Miglior attore protagonista per “L’ora di religione”.

Nel 2004 riceve un David di Donatello, il terzo Globo d’Oro e un Ciak d’Oro come Miglior attore protagonista per “Non ti muovere”.

Nel 2005 vince il terzo Nastro d’Argento come Miglior sceneggiatura per “Non ti muovere”.

Nel 2013 riceve un SuperCiack d’Oro.

foto: sologossip.it